EQUAZIONE DI DRAKE PDF

Si iscrisse alla Cornell University grazie ad una borsa di studio di elettronica. Condusse importanti misurazioni che rilevarono la presenza della magnetosfera e della ionosfera gioviana. Non venne trovata alcuna evidenza di segnali alieni. Nel , assieme a J. Il vero problema nella stima di questo numero sta nella scarsa conoscenza che abbiamo dei fattori di questa equazione. Drake prese parte ai primi studi sulle pulsar, fu professore alla Cornell University e direttore del Osservatorio di Arecibo.

Author:Tygoktilar Kazisida
Country:Russian Federation
Language:English (Spanish)
Genre:Travel
Published (Last):7 December 2006
Pages:500
PDF File Size:11.80 Mb
ePub File Size:15.38 Mb
ISBN:180-8-25731-809-2
Downloads:97577
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Malakinos



Questo progetto, denominato Ozma, gettava le basi dei futuri programmi verso la ricerca di segnali radio di origine extraterrestre Search for ExtraTerrestrial Intelligence, SETI. Ma che tipo di segnali radio bisogna cercare? Attualmente si considerano due tipologie di segnali da indagare. Dunque quali regioni dello spazio dobbiamo esplorare? Sicuramente con la tecnologia oggi a nostra disposizione ci si deve limitare alla nostra Galassia anche se non bisogna escludere, in via teorica, il fatto che un segnale radio alieno potente proveniente da una galassia potrebbe raggiungere un radiotelescopio terrestre assumendo che questo ultimo sia dotato di un ricevitore altamente sensibile.

In conclusione, possiamo dire che dopo circa 50 anni di risultati negativi oggi ci si chiede se la nostra tecnologia sia adatta a ricevere segnali di origine extraterrestre. Sono giuste le strategie di ricerca ed i metodi utilizzati? Tratto da Scienza e Conoscenza n. Scritto da Corrado Ruscica Astronomo, scrittore e divulgatore scientifico. Leggi la biografia 4 condivisioni.

MADRIGALI GUERRIERI ET AMOROSI PDF

Drake equation

Questo progetto, denominato Ozma, gettava le basi dei futuri programmi verso la ricerca di segnali radio di origine extraterrestre Search for ExtraTerrestrial Intelligence, SETI. Ma che tipo di segnali radio bisogna cercare? Attualmente si considerano due tipologie di segnali da indagare. Dunque quali regioni dello spazio dobbiamo esplorare? Sicuramente con la tecnologia oggi a nostra disposizione ci si deve limitare alla nostra Galassia anche se non bisogna escludere, in via teorica, il fatto che un segnale radio alieno potente proveniente da una galassia potrebbe raggiungere un radiotelescopio terrestre assumendo che questo ultimo sia dotato di un ricevitore altamente sensibile. In conclusione, possiamo dire che dopo circa 50 anni di risultati negativi oggi ci si chiede se la nostra tecnologia sia adatta a ricevere segnali di origine extraterrestre.

NATURAL HAZARDS AND DISASTERS HYNDMAN PDF

L’equazione di Drake: quante civiltà aliene ci sono nell’universo?

In questa sezione sono riportati i valori usati da Drake e dai suoi colleghi nel Inoltre, la scoperta di numerosi pianeti gioviani giganti gassosi in orbite vicine alle loro stelle ha fatto nascere dei dubbi sul fatto che sia comune che i pianeti terrestri sopravvivano alla nascita del loro sistema solare. Infine, la maggior parte delle stelle della nostra galassia sono nane rosse , intorno alle quali risulta improbabile che si sviluppi la vita. La stessa idea sembra essere supportata anche dai risultati di esperimenti come quello di Miller-Urey , che dimostrano che in condizioni adeguate le molecole organiche possono formarsi spontaneamente a partire da elementi semplici.

Related Articles